domenica 15 aprile 2018

5 x 1000... 100% informazione!


5x1000... 100% informazione

UNA Cremona utilizza il 5x1000 che riceve per realizzare materiale informativo: manifesti per affissioni murarie, magliette, volantini...

Se vuoi darci una mano, scegli di destinare il 5x1000 a noi:
nella dichiarazione dei redditi, firma nel riquadro "sostegno del volontariato" 
e scrivi il nostro codice: 93013570192, grazie.

UNA CREMONA (Uomo-Natura-Animali) onlus

UNA in piazza - aprile 2018

Anche ad aprile, UNA Cremona torna in piazza con i consueti appuntamenti dei tavoli informativi: materiale informativo, libri, volantini, magliette ... e la possibilità di informarsi su tanti temi che riguardano la coesistenza tra uomo, natura e animali.

DOMENICA 22 APRILE
ospiti del "Mercatino del biologico",
Piazza Stradivari / Cremona
tutto il giorno
-
SABATO 28 APRILE
sotto la Galleria XXV Aprile (lato giardini pubblici di Piazza Roma)
Cremona
solo la mattina

Vi Aspettiamo!!!

UNA Cremona (Uomo-Natura-Animali) onlus

martedì 27 marzo 2018

Lettera al direttore - valore non monetizzabile

Lettera inviata il 27/3/2018 al quotidiano cremonese "La Provincia", in riferimento a questo articolo: http://www.laprovinciacr.it/news/cronaca/192316/picchia-una-mucca-con-un-tubo-e-la-uccide-denunciato-mungitore-indiano.html



Egregio direttore,
abbiamo letto l’articolo a proposito del terribile episodio di maltrattamento e conseguente morte di una mucca, uccisa a sprangate da un mungitore. Ci è spiaciuto, però, leggere la precisazione del valore dell’animale in denaro, come se fosse un bene, un oggetto piuttosto che un soggetto, una vittima. Purtroppo, gli animali sono troppo spesso ritenuti cose sfruttabili, invece che esseri viventi senzienti, individui che possiedono diritti, e non in quanto dipendenti da un essere umano, ma di per sé (primi fra tutti, il diritto alla vita e alla libertà, che purtroppo troppi pochi conoscono davvero).
Cordiali saluti

Associazione UNA Cremona (Uomo-Natura-Animali) onlus

venerdì 16 marzo 2018

UNA Cremona in piazza - marzo 2018

Anche a marzo, torna l'appuntamento con i nostri consueti tavoli informativi...

DOMENICA 25 MARZO,
ospiti presso il Mercatino del Biologico,
in Piazza Stradivari a Cremona,
tutto il giorno
(sperando che questo mese il clima ci sia favorevole!!)

&

SABATO 31 MARZO,
sotto la Galleria XXV Aprile (lato giardini pubblici) a Cremona,
solo la mattina

Come sempre, troverete libri, materiale informativo (volantini, adesivi), magliette, qualche oggetto la cui vendita serve per finanziare le nostre campagne informative...



Vi aspettiamo!

UNA Cremona onlus

domenica 18 febbraio 2018

2011-2018, Strada Sud a Cremona: la partita è ancora aperta!

Lettera inviata ai giornali cremonesi, 18/2/2018.

2011-2018, Strada Sud a Cremona: la partita è ancora aperta!


Egregio direttore,
2011-2018, Strada Sud a Cremona: la partita è ancora aperta!
Il pericolo di una nuova strada con grande impatto sull'ambiente e sulla salute dei cremonesi e nessuna soluzione dei problemi di traffico... anzi, ben prevedibile aumento dello stesso, con impatto innanzitutto sui residenti che si troverebbero "chiusi" tra due strade. La nuova strada sarebbe ben presto colonizzata da nuovi insediamenti (anche commerciali) con aumento del traffico, non sarebbe più una strada di "alleggerimento" della pressione su via Giordano, ma una vera e propria nuova arteria.
Vanno fatte sicuramente delle scelte per cambiare l'attuale situazione della parte sud della città, ma la soluzione non può essere la condanna a nuovo cemento, nuovo inquinamento, nuovo traffico... pertanto, invitiamo tutti i cittadini, non soltanto quelli della “zona Sud” di Cremona, a informarsi, documentarsi, riflettere e soprattutto esprimere la propria scelta al referendum tenendo presente che l’ambiente e la salute sono valori assoluti e collettivi, che non bisogna svendere con superficialità o delegando ad altri le decisioni.
Cordiali saluti

Associazione UNA Cremona (Uomo-Natura-Animali)

sabato 17 febbraio 2018

UNA Cremona in piazza - febbraio 2018

UNA Cremona in piazza - febbraio 2018

Nuovo appuntamento con il consueto tavolo informativo di UNA Cremona
Libri, volantini, magliette, piccoli oggetti... informazione sui diversi temi che riguardano il rapporto Uomo-Natura-Animali.

Vi aspettiamo DOMENICA 25 FEBBRAIO 2018
ospiti del Mercatino del Biologico 
in PIAZZA STRADIVARI a CREMONA.

UNA Cremona onlus

domenica 4 febbraio 2018

Delfinari giapponesi

DELFINARI GIAPPONESI

in questi giorni, sta circolando la notizia della chiusura di un delfinario in Giappone "per mancanza di pubblico": l'entusiasmo per chi si batte contro queste PRIGIONI sta nel fatto che il delfinario di Choshi City ha subito in 7 anni un crollo del numero di visitatori, da 300.000 a 50.000.
Una delle nostre socie, giapponese, ha voluto approfondire la notizia, trovando queste informazioni.
L'aquario in questione, vecchio di 47 anni e molto logorato, ha chiuso i battenti parte per la mancanza di fondi per la ristrutturazione.
I 2500 animali detenuti presso la struttura (pesci, pinguini, tartarughe di mare e l'unico delfino sopravvissuto malato).
Nel paese rimangono una cinquantina di altri delfinari (la lista completa non è stata reperibile).
La mappa degli acquari associati alla JAZA (Japanese Association of Zoos and Aquariums), che tengono delfini, mostra che sono 33.
Ovviamente ci saranno altre strutture private che li tengono.
Interessante sapere che nel 2015 la JAZA ha ricevuto l'avvertimento dalla WAZA (World Association of Zoos and Aquariums) di non acquistare i delfini catturati a Taiji, pena la cancellazione dalla Associazione Mondiale.
Dopo aspri dibattiti tra gli associati, la JAZA ha deciso di accettare la condizione richiesta ma quattro acquari come segno di protesta sono usciti dal gruppo.
In Giappone l'esibizione dei delfini negli acquari sembra ancora suscitare nel pubblico meraviglia infantile, anche se ci sono voci contro questa tortura.
Dal 2000 l'esibizione dei delfini è tornata di moda in Giappone, e ora sta interessando altri paesi dell'Asia (Corea e Cina in primis) e del Medio Oriente, mentre negli USA - dove è stato lanciato per primo questo tipo di spettacolo - sta diminuendo per la pressione dell'opinione pubblica contraria.
Per soddisfare le richieste dei delfini dall'estero, è in aumento anche l'export degli animali dal Giappone.


Associazione UNA Cremona (Uomo-Natura-Animali) onlus